Come si guadagna con le affiliazioni

Come guadagnare con le affiliazioni? Scopriamo insieme come funziona uno dei sistemi di guadagno più utilizzati per riuscire a monetizzare con il proprio blog, sito web e profili social. 

Una delle migliori strategie per guadagnare sul web sono le affiliazioni. Si tratta di una formula passiva che, in base ai vari programmi, prevede delle commissioni interessanti. 

Tuttavia, guadagnare con le affiliazioni porta a buoni risultati solo se si promuovono prodotti di qualità e se i link di affiliazione vengono inseriti in modo coerente e capace di creare valore aggiunto per gli utenti. 

Sebbene a livello tecnico implementare un sistema per guadagnare con le affiliazioni sia piuttosto semplice, perché si tratta di inserire dei link nelle pagine web, magari all’interno di testi o post sui blog, è bene sapere che è necessario avere una buona strategia e alcune competenze specifiche. 

Affiliazioni: come funzionano

Una volta individuata la piattaforma di affiliate marketing e perfezionata la registrazione, si riceverà un link affiliato, detto anche referral. Si tratta di un url identificativo che dà diritto all’affiliato a ricevere una retribuzione, spesso calcolata in percentuale, sui guadagni generati dagli acquisiti. 

Oppure si può ottenere se viene eseguita una certa azione, come il download o la compilazione di form, ad esempio. Il referral link, infatti, consente di tenere traccia del percorso che viene seguito dall’utente.

Ogni programma di affiliate marketing prevede dei limiti minimi per effettuare il prelievo dei guadagni ottenuti.

Tra i più famosi programmi di affiliazione c’è sicuramente quello proposto da Amazon che offre percentuali tra le più elevate: infatti, si possono ricevere compensi fino al 12% del guadagno generato. Tuttavia, per avere accesso al programma è necessario rispettare alcuni requisiti, come avere un blog o un profilo social e ricevere l’autorizzazione.

Strategie per guadagnare con le affiliazioni

Per guadagnare con le affiliazioni è necessario che il sito abbia un buon volume di traffico. Infatti, bisognerà mettere in conto che solo una parte delle visite si potrà trasformare in delle conversioni, ovvero in utenti che effettuano l’acquisto. 

Ecco perché, essere in possesso di competenze SEO è molto importante e permette di incrementare la visibilità e le visite del proprio sito.

Inserire i link di affiliazione su un sito non è un’attività che può essere lasciata al caso e, anzi, è fondamentale che i collegamenti siano ritenuti affidabili e credibili e, quindi, andrebbero collocati in contenuti capaci di fornire al lettore informazioni utili. 

Selezionare la tipologia di prodotto o servizio da offrire agli utenti è importante e, anche in questo caso, bisogna puntare su scelte coerenti. Inoltre, è bene ricordare che quando un link di affiliazione viene inserito sul web è bene specificare di che cosa si tratta. 

Ovviamente, per iniziare a guadagnare con le affiliazioni è necessario aderire a un programma che sia in linea con i propri obiettivi di business. 

Da valutare è sicuramente la tipologia di prodotto o servizio che viene proposta e i CPA (costo per azione), ovvero capire quale tipologia di conversione viene retribuita e in che misura percentuale viene pagata. 

Per guadagnare con le affiliazioni è consigliato avere un sito web o un blog, una condizione richiesta spesso come requisito anche da alcune piattaforme di affiliate marketing, perché in questo modo può contare su un buon traffico di utenti, ma non è obbligatorio. 

Questo vuol dire che, ad esempio, è possibile lavorare con le affiliazioni, anche se si gestiscono dei profili social principalmente su canali come Facebook, Instagram e TikTok che permettono di convertire facilmente i propri utenti in potenziali clienti per le aziende con le quali si è stretto un accordo in affiliazione. 

Sono una Beauty blogger e mi occupo di fornire consigli su come le donne possono migliorare la loro bellezza generale. Dalla cura della pelle al trucco, dai prodotti per capelli alla moda e tutto quello che c'è in mezzo.
Carlotta
Latest posts by Carlotta (see all)

Lascia un commento