Vanno all’asta oggetti e gioielli di Mariangela Melato

mariangela melato - ph. valeria c. giuffrida - www.valeriagiuffrida.com

Gli oggetti, gli arredi, i gioielli, gli abiti di Mariangela Melato, saranno messi all’asta

la vendita si snoda tra 466 lotti, collocati nella casa romana di Mariangela Melato (1941-2013) in Via dei Coronari. Dagli abiti amati dalla grande attrice (e talvolta preparati per il set, come una bella sciarpa pensata per “Mimì metallurgico ferito nell’onore”, 1972), ai dipinti, in particolare le tele di inizio ’900, francesi e italiane, una delle quali era stata scelta per il “Film d’amore e d’anarchia” di Lina Wertmuller (1973) e fu poi collocata da Mariangela nell’ingresso di casa.

mariangela melato - www.lesfemmesmagazine.it

Dai gioielli, spesso di gusto minimale e nelle resine multicolore collezionate anche da Renzo Arbore (appaiono in asta anche i cappelli che lo showman donò negli anni all’attrice), alle suppellettili: dalla poltrona in cui Mariangela riceveva gli ospiti, al tavolo Gae Aulenti del suo salotto sui tetti di Roma, ai vasi e alle lampade in stile primo ’900.

mariangela melato - www.lesfemmesmagazine.it

E poi, la collezione di angeli, che Mariangela aveva organizzato come una festa barocca di sculture su un cielo da lei stessa dipinto ad affresco nella sua camera da letto. Gli angeli – amatissimi dall’attrice – compaiono anche su molti oggetti, appositamente acquistati e sparsi un po’ in tutta la casa. E poi la collezione di argenti (in parte ereditati dalla famiglia, e dalla zia, primo questore donna dell’intendenza di Finanza di Milano), i dischi, le cassette, i dvd e i libri che hanno allietato le sue ore di relax. Importante la sezione dedicata ai riconoscimenti e ai premi per l’interpretazione e per la carriera: il David di Michelangelo, la Grolla d’Oro (e di Platino), il David di Donatello, la Maschera d’Oro, il Gonfalone d’Oro, il Premio della Critica, il Premio Flaiano, il Biglietto d’Oro.

mariangela melato 2 - www.lesfemmesmagazine.it

Tra le curiosità, poi opere, principalmente disegni, realizzate da Mariangela stessa ed alcune bambole utilizzate anche in teatro, tra cui “Poldo il Clown” (che compare in una foto con l’artista) ed una bambola che imita le fattezze di Mariangela, forse realizzata da Margherita Palmi, nel 1999.

Tutti gli oggetti all’asta si possono visionare QUI

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *