A tu per tu con il regista di “Perfetti Sconosciuti”: Paolo Genovese

Paolo-Genovese_testata-articolo-1024x564

Paolo-Genovese_testata-articolo-1024x564Il film Perfetti sconosciuti, ha sbancato il botteghino. Un boom di incassi e di successi. Una commedia che ha trascinato il pubblico nelle sale grazie a una tematica fortemente sentita e vissuta: il mondo degli sms, una realtà che cela la vera identità di ognuno di noi. Un percorso intimo dove si trapelano nuove rivelazioni sulla persona che ami e che pensi ti dica tutta la verità…eppure esistono persone dal doppio io… eppure esistono persone che assumono ruoli diversi secondo le circostanze…

Una vittoria inaspettata. Un botteghino superato alla grande. Altri progetti in cantiere?
In questo momento sto pensando al prossimo film però contemporaneamente sto producendo come sceneggiatore una serie che prende spunto dal mio film. Sono 8 puntate su canale5 che andranno in onda il prossimo anno.
Un botteghino che ha superato il film di Tarantino. Te lo aspettavi?
Assolutamente no. Un risultato assolutamente inatteso. Il risultato del successo ha raggiunto la somma di 5 milioni di euro! Questo successo è completamente inaspettato per tutti, soprattutto inaspettato per la commedia italiana.
Con quale criterio hai scelto il cast in questi ruoli ben specifici?
La scelta del cast principalmente dipende dalla bravura degli attori. E poi, ognuno dei personaggi scelti deve avere una caratteristica per tirar fuori le diverse peculiarità in grado di interpretare i diversi personaggi.
Cosa vuoi dire agli spettatori che hanno gradito il film?
A parte un grazie doveroso perché ultimamente c’è un po’ di sfiducia nel cinema italiano. Comunque, investire un po’ del tuo tempo, delle tue risorse economiche è un atto di fiducia. Non è come vedere un film in televisione. Vuol dire dedicare una serata al tuo prodotto. E’ un atto di fiducia aver pagato per un buon prodotto. Vorrei lanciare un messaggio: sostenere il cinema italiano. Il cinema ha bisogno di trovare l’affetto del pubblico. Da parte nostra dobbiamo creare un buon prodotto e da parte del pubblico si chiede l’attenzione. E’ stato un film dal forte impatto mediatico rispetto alle altre produzioni. Occorre cercare più attenzione nell’andare a scovare prodotti italiani, esprimere anche un parere critico a riguardo ma soprattutto riporre fiducia nel cinema italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *