Andiamo a quel paese – recensione film

ficarra_e_picone_locandina

ficarra_e_picone_locandinaLa crisi, la mancanza di lavoro, una famiglia da mantenere, insomma una serie di situazioni che fanno prendere a Salvo e Valentino la decisione di tornare in paese. Salvo ritorna al paese di origine della moglie Donatella (Tiziana Lodato) insieme alla figlia e va a vivere dalla suocera.

Valentino, torna nella casa dei genitori.
 Il ritorno dei Palermitani, così vengono definiti Salvo e Valentino, in un paese di persone anziane, decreta un certo scompiglio.

Genera curiosità sul perché, anche se tutti ne sanno il reale motivo.
Si ritorna alle origini, perché, per poter sopravvivere, si spera nella pensione degli anziani, in questo caso la suocera di Salvo.
L’idea iniziale si sviluppa sino al punto che i due, in pratica, organizzano una sorta di ospizio abusivo a casa della suocera, confinante nella casa di Valentino.

 

Tutte le matasse però, a forza di aggrovigliare i fili creano una sorta di nodo difficile da districare, che si trasforma in una sorta di boomerang per i due, che alla fine rimangano aggrovigliati nelle fila della loro stessa idea.
A rendere più pepato il tutto ci pensa Zia Lucia interpretata da una splendida Lily Tirinnanzi e il parroco del paese Padre Benedetto (Mariano Rigillo).
Il racconto dei fatti spetta, come in ogni paese che si rispetti, al Barbiere (Nino Frassica), che erudisce i paesani sulla realtà degli accadimenti nella sua bottega, con dettagliati racconti.
Così mentre adulti e anziani si muovono in uno scenario quasi da pupi siciliani, i cui fili sono mossi dal fato, i bambini guardano, osservano e diventano lo specchio reale della situazione.
Poche parole dette al momento giusto dalla figlia di Salvo, una meravigliosa Maria Vittoria Martorelli, dipanano, il groviglio di azioni, accadimenti ne schiariscono le idee offuscate dei grandi, che messi davanti ai fatti, si rendono conto di come la situazione sia andata troppo oltre.
Una menzione speciale per Francesco Paolantoni che nel ruolo del Brigadiere napoletano, offre al pubblico un personaggio divertente nel suo essere sopra le righe.
Il finale è quello che non ti aspetti, per niente scontato, regala allo spettatore dopo un film ricco di risate, che nascondo una realtà dei fatti che, purtroppo, abbraccia tutta l’Italia, un momento di riflessione senza tristezze, bensì con lo stesso sorriso che ha accompagnato tutto il film.
Andiamo a quel Paese
Regia: Salvatore Ficarra – Valentino Picone
Con: Salvatore Ficarra
Valentino Picone
Lily Tirinnanzi
Fatima Trotta
Tiziana Lodato
Francesco Paolantoni
Nino Frassica
Mariano Rigillo
Ludovico Caldarera
Maria Vittoria Martorelli
Anno: 2014
Nazione: Italia
Distribuzione: Medusa
Durata: 90 min
Data uscita in Italia: 06 novembre 2014
Genere: commedia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *