Palermo capitale italiana della cultura 2018

palermo (3)E’ stato annunciato ieri sera che Palermo sarà la capitale italiana della cultura del 2018. Lo ha comunicato il  presidente della Commissione Stefano Baia Curioni al Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini nella Sala Spadolini del Mibact. Il voto è stato unanime.

La motivazione recita che la candidatura è stata sostenuta da un progetto originale, di elevato valore culturale e di grande respiro umanitario. Riporta, inoltre, che il progetto  è fortemente e generosamente orientato all’inclusione alla formazione permanente, alla creazione di capacità e di cittadinanza, senza trascurare la valorizzazione del patrimonio e delle produzioni artistiche contemporanee. Il tutto è supportato dai principali attori istituzionali e culturali del territorio e prefigura a che interventi infrastrutturali in grado di lasciare un segno duraturo e positivo. Gli elementi di governance, di sinergia pubblico-privato e di contesto economico, poi, contribuiscono a rafforzarne la sostenibilità e la credibilità”

palermo (1)La rosa delle dieci finaliste comprendeva Alghero, Aquileia, Comacchio, Ercolano, Montebelluna, Palermo, Recanati, Settimo Torinese, Trento, Erice e i comuni ericini (Buseto Palizzolo, Custonaci, Erice, Paceco, San Vito Lo Capo e Valderice).Pistoia è la capitale della cultura per il 2017, Mantova lo è stata nel 2016. La vincitrice riceverà un milione di euro dal Mibact per realizzare il progetto presentato, oltre all’esclusione dal vincolo del patto di stabilità dei fondi investiti.

Franceschini ha annunciato poi annunciato che “nel 2018 verrà designata la capitale italiana del 2020 (il 2019 “salta” perché l’Italia ha la capitale europea della Cultura, Matera n.d.r.)  che avrà quindi due anni a disposizione per realizzare al meglio il progetto”.

palermo (2)“Mi felicito per questa ulteriore buona notizia – dice Aurelio Angelini, direttore della Fondazione Unesco Sicilia – Il riconoscimento di Palermo Capitale Italiana della Cultura 2018 sarà una nuova attrattiva per la città e, rappresenta, nello stesso tempo, una sfida per migliorare la qualità della vita dei suoi abitanti e di chi la sceglie come meta; per cambiare il modo di “abitare la città” e la sua economia. Sarà un passo in avanti, per affermare Palermo come capitale del Mediterraneo, titolo che le spetta di diritto per la sua storia, per i suoi monumenti e architetture, dall’arabo normanno al Liberty al barocco, ma anche per il suo immenso patrimonio immateriale rappresentato dalla cultura dell’accoglienza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *