Niccolò Fabi a Catania, ancora una volta poesia in musica

niccolò fabi - ph. valeria c. giuffrida - www.valeriagiuffrida (8)

Una volta si parlava di una somma di piccole cose, ma a mio avviso di piccolo nei live di Niccolò c’è ben poco.

C’è, invece, un’arte molto grande, direi immensa, che viene porta così, come se fosse la cosa più normale del mondo.

Talune volte sussurrata e talune altre con grande vigore, ma in entrambi i casi con grande classe.

Ecco grande classe, potremmo racchiudere in questa parola l’unicità dei concerti di Niccolò.

niccolò fabi - ph. valeria c. giuffrida - www.valeriagiuffrida (4)

I suoi concerti che profumano di buono, di pulito, con quei profumi rarefatti di una volta, che restavano nel tuo olfatto e nei tuoi ricordi per sempre.

Non invadono, ti sfiorano e te li porti via così, senza neanche saperlo, ma basterà una nota di una canzone perché ritornino, pur non essendo forti, a diventare pregnanti.

L’odore della musica di Niccolò ti resta addosso, che sia un live o un cd non importa, ti si attacca e non se ne va via.

Si infila in tasca, esattamente, lì tra un fazzoletto e una moneta ed è pronto a ripresentarsi quando meno te lo aspetti, ma in realtà sei tu a richiamarlo, con un suo cd oppure con un suo live.

Le atmosfere sono soffici, quasi nuvole delicate.

niccolò fabi - ph. valeria c. giuffrida - www.valeriagiuffrida (6)

E con questa atmosfera di calma e serenità, ti cattura e  ti conduce per tutto il concerto in una situazione quasi astratta, sottolineata da scenografie molto belle, con delle immagini ad hoc, che in taluni casi sono, quasi, un modo per spezzare questa situazione di coinvolgimento totale praticamente estraniante.

Le luci sottolineano ogni singola parola, nota delle canzoni.

Crescono in base alla musica. Oppure si fanno tenui per accompagnare Niccolò in un momento più intimo col pubblico.

Potrei stare qui e farvi un elenco di canzoni, ma non avrebbe senso.

Un applauso a tutti i musicisti, con un particolare affetto per un artista che stimo per la sua immensa bravura, ovvero Roberto Angelini. Musicista raro e di grande carisma, che con grande eleganza e poca invadenza lascia un segno ben preciso sul palco.

niccolò fabi - ph. valeria c. giuffrida - www.valeriagiuffrida (7)

La conclusione del concerto è affidata a “Vento d’estate”, alla quale fa seguito “Il negozio di antiquariato” e “Lasciarsi un giorno a Roma”.

Invece, Niccolò ci lascia un giorno a Catania, con la speranza che ritorni presto e ci abbracci nuovamente, magari con un leggero Vento d’estate.

GUARDA LA GALLERY DEL CONCERTO – Ph. Valeria C. Giuffrida – www.valeriagiuffrida.com

TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI – E’ VIETATA QUALSIASI FORMA DI RIPRODUZIONE NON AUTORIZZATA

niccolò fabi - ph. valeria c. giuffrida - www.valeriagiuffrida (3)
niccolò fabi - ph. valeria c. giuffrida - www.valeriagiuffrida (2)
niccolò fabi - ph. valeria c. giuffrida - www.valeriagiuffrida (6)
niccolò fabi - ph. valeria c. giuffrida - www.valeriagiuffrida (5)
niccolò fabi - ph. valeria c. giuffrida - www.valeriagiuffrida (4)
niccolò fabi - ph. valeria c. giuffrida - www.valeriagiuffrida (1)
niccolò fabi - ph. valeria c. giuffrida - www.valeriagiuffrida (7)
niccolò fabi - ph. valeria c. giuffrida - www.valeriagiuffrida (8)

http://www.valeriagiuffrida.com

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *