“Natalis Notabilis” il mercatino di Natale tra le vie di Rabat

mercatino di natale - ph. valentina contavalle - lesfemmesmagazine (10)

Eccolo lì.

Come ogni anno arriva quel periodo dell’anno che tanto amavamo da bambini. Il Natale.

Lo ammetto, personalmente anche da “adulta”. Quel legame con le abitudini familiari veramente forte: un abete decorato a festa, qualche pacco regalo ai suoi piedi, con la stessa trepidazione e gioia di aprirli, fin da quando si è fanciulli.

mercatino di natale - ph. valentina contavalle - lesfemmesmagazine (12)

Ed una gustosa e profumata pasticceria, confezionata settimana dopo settimana, dalle mani sapienti di chi custodisce i segreti e la “malizia” delle ricette. E le tavole deliziosamente decorate, quasi fosse un quadro.

In tutta quest’atmosfera di festa, come poter rinunciare a visitare il classico mercatino di Natale.

Neve, nenie e profumi nell’aria, aria di festa.

mercatino di natale - ph. valentina contavalle - lesfemmesmagazine (7)

Ma questa volta, al posto della neve, provate a circondarvi dal mare, perdervi tra le viuzze della graziosa città di Rabat, al mercatino più grande e più famoso dell’isola: NatalisNotabilis, il villaggio di Natale di Malta.

Durante il periodo più bello dell’anno il centro storico di questa storica cittadina, sembra trasformarsi in un vero e proprio paese delle meraviglie per grandi e piccini, fedele a se stesso, eppure sempre nuovo grazie a piccoli ma significativi ritocchi, a sorprese e riscoperte di tradizioni che parevano ormai cadute nell’oblio.

mercatino di natale - ph. valentina contavalle - lesfemmesmagazine (6)

Circa 100 bancarelle allestite nelle strette e intricate strade del sobborgo di Mdina; artigiani che vendono i prodotti locali, secondo le antiche tradizioni tramandate per generazioni; il lavoro artigianale, in effetti rappresenta il 30% dell’esposizione e sarà molto suggestivo vederli operare con diligenza ai torni o ai telai.

E che dire delle prelibatezze natalizie maltesi ed internazionali.

Sgranocchiare per le vie gli Qagħaq tal-Għasel (Anelli di miele), o gli Qastan tal -imbuljuta (cioccolata calda con castagne), o sorseggiare un Kafe tal-Istanjata (caffè tradizionale maltese), renderà la vostra passeggiata davvero unica, assaporando quelle ricette di Natale che sono state dimenticate da lungo tempo. Una vera gioia per gli occhi ed il palato.

mercatino di natale - ph. valentina contavalle - lesfemmesmagazine (5)

Seguendo il corso principale del borgo, è possibile fare sosta alla terrazza di Palazzo Xara; rilassatevi alla Caffetteria di Natale, che si affaccia su Natalini, un rinnovato spazio all’interno di un cortile, dedicato ai più piccoli;un simpatico Babbo Natale ospiterà i piccoli ospiti nella sua casa;le varie bancarelle che circondano il cortile, vendono una varietà di dolci e giocattoli; le numeroseattività ludiche, seguite da esperti animatori, permetteranno ai bambini di scoprire un mercatino di Natale sempre magico e divertente, cavalcando dei piccoli pony o perché no, scrivendo la classica letterina di Natale, ed imbucarla per il “Polo Nord”

mercatino di natale - ph. valentina contavalle - lesfemmesmagazine (14)

Anche la gastronomia, nei diversi stand, continua ad esercitare fascino e curiosità, grazie ai suoi prodotti sempre freschi e gustosi: quando si avvicina l’ora di cena, fate una capatinaai punti di ristoro, che soddisfano un po’ i gusti di tutti.

Potrete gustare la gastronomia maltese, e per i “nostalgici” dei mercatini tra la neve, la Food Hut tedesca,vi servirà Bratwurst, Gulasch, Chicken Schnitzel e Pretzels, senza farvi rimpiangere troppo quelle nordiche atmosfere. Non si può perdere il tradizionale vin brulè, la cui ricetta verrà introdotta durante l’evento di quest’anno.

Natalis Notabilis 2018 non è solo un mercatino di Natale.

mercatino di natale - ph. valentina contavalle - lesfemmesmagazine (8)

Gli edifici storici, addobbati a festa, ospiteranno spettacoli teatrali, tra cui il tanto desiderato “Presepe” nel grande giardino segreto del convento francescano,o l’esibizione teatrale itinerante tra le vie della cittadina.

mercatino di natale - ph. valentina contavalle - lesfemmesmagazine (4)

Per gli amanti del genere, la cinquecentesca Ta ‘Giezu Church ospiterà il Malta Christmas Carol Festival e il Gospel Choir Concert e per i più curiosi, il National Sanctuary, dedicato a San Giuseppe, ospiterà una copia, recentemente restaurata, di un libro Choir, unico per le sue grandi dimensioni datato alla seconda metà del XIX secolo.E quando a tarda sera, tutto giunge al termine, la cittadina sembra assopirsi, tra le tenui luci sulle porte di casa e gli alberi di natale illuminati alle finestre.

Un tenero saluto al visitatore, quasi volesse darvi una carezza. Davvero indimenticabile!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *