Mondello, partita ieri la terza edizione del Mudd Festival

mudd festival - www.lesfemmesmagazine.it

PALERMO –  Un festival multiculturale che strizza l’occhio alla salvaguardia ambientale e all’arte urbana. Questa, in poche parole, l’anima della terza edizione del Mudd Festival che, da ieri 9 giugno e sino al 16,  si terrà a Mondello, borgata marinara a pochi passi da Palermo. Il perché del nome è presto detto: Mudd infatti proviene dall’etimo arabo di Mondello (unità di misura equivalente a circa 273 mq e 4 lt). Particolare curioso: appena un giorno prima dell’avvio del festival, l’8 giugno, si è celebrata la giornata mondiale degli oceani, ricorrenza voluta dall’Onu nel 1982.

Carola Bajardi e Rossana Minafò - Ph. Teresa F. Calabria - www.lesfemmesmagazine.it

Idea e direzione artistica a cura di Carola Arrivas Bajardi che, durante la conferenza stampa tenutasi all’interno della splendida villa Niscemi, ha rivelato tra un sorriso e una lacrima di gioia, tutti gli oneri e gli onori della manifestazione, che si annuncia essere particolarmente attenta alla salvaguardia dell’ambiente: tutti gli aperitivi serviti durante il Mudd Festival infatti, escludono totalmente l’impiego della plastica, ed inoltre, il ricco programma propone simposi, performance e un intervento di arte urbana temporaneo ed ecosostenibile nella piazza di Mondello. Il Mudd di quest’anno si interroga sui nuovi limiti e le nuove barriere da abolire nell’ “era dell’accesso” (cit. J. Rifkin) e quali, invece, quelli da rispettare, come l’equilibrio degli ecosistemi ambientali.

villa Niscemi - Ph. Teresa F. Calabria - www.lesfemmesmagazine.it

Queste le parole dell’ideatrice, Carola Arrivas Bajardi: “Il Mudd è un progetto collettivo, cosa questa molto bella, perchè la soddisfazione più grande arriva quando l’idea di un singolo viene abbracciata dalla collettività. Dobbiamo ringraziare i nostri sponsor che hanno voluto credere a questa realtà che è agli inizi: sono infatti coinvolte varie istituzioni, realtà culturali, associazioni e aziende private.

Esterno villa Niscemi - Ph. Teresa F. Calabria - www.lesfemmesmagazine (4)

Un rigraziamento particolare va a Patrizia Di Dio, presidente Confcommercio Palermo, che si è dimostrata molto interessata a darci una mano, cosa della quale la ringrazio.   All’interno del Mudd Festival ci saranno tante realtà mescolate insieme: abbiamo ad esempio l’Albania, la comunità italo – belga, tanti soggetti che, pur essendo diversi fra loro, stanno offrendo il meglio di loro stessi”.

mudd festival - www.lesfemmesmagazine.it

A farle eco, proprio la presidente di Confcommercio: “Abbiamo deciso di cogliere questa opportunità di sfruttare la cosa, intendendo ovviamente non il senso negativo del termine, ma di sfruttarne il potenziale in termini di bellezza e di spazio per l’arte. E’ ammirevole il fatto che si sia scelto di schierarsi a favore dell’ambiente con queste iniziative “plastic free” degli aperitivi, ma va anche detto che attualmente, la raccolta differenziata è al minimo. Anche se la raccolta dei rifiuti prosegue, va detto infatti che molti cittadini non prendono ancora seriamente a cuore la tematica. Lo dimostrano i cumuli di rifiuti ingombranti lasciati in strada, come materassi, frigoriferi eccetera. Per questo tipo di comportamenti incivili, non bastano venti automezzi di raccolta. La stessa plastica che, in teoria è riciclabile, se infatti viene abbandonata nell’ambiente, in special modo nel mare, finisce per diventare cibo indigesto della fauna marina, con le conseguenze che tutti ben conosciamo”.

Per tutte le altre informazioni relative al festival, è disponibile la pagina Facebook https://www.facebook.com/MondelloMuddFestival/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *