“Mentro ero via” la nuova fiction con Vittoria Puccini e Giuseppe Zeno

 

vittoria pucciniLa fiction al femminile su Rai Uno, prosegue. Dopo i grandi successi di “Sorelle” “Un’altra vita” e “La vita promessa” dove i ruoli femminili sono essenziali, presto vedremo “Mentre ero via” con Vittoria Puccini e Giuseppe Zeno, coprodotta da Rai Fiction ed Endemol Shine Italy.

La serie è stata scritta da Ivan Cotroneo e Monica Rametta, la regia è di Michele Soavi.

Composta da 6 puntate da 100 minuti, vede protagonisti oltre la Puccini e Zeno, anche Francesca Cavallin, Flavio Parenti, Mariano Rigillo, Carmine Buschini e Stefania Rocca. I set sono stati allestiti a Roma e Verona.

Francesca Cavallin
Francesca Cavallin

 

Vittoria Puccini sarà Monica, vittima di un incidente che la manda in coma; in quel frangente perdono la vita il marito Gianluca, manager dell’azienda farmaceutica di famiglia, e Marco, un avvocato con cui Monica aveva forse una relazione segreta.

Vittoria Puccini
Vittoria Puccini

 

Monica si risveglia dal coma dopo quattro mesi: dell’incidente non ricorda nulla, la sua memoria è ferma a otto anni prima, alla nascita del suo secondogenito Vittorio e alla vita serena che conduceva. Sembra che la donna abbia azzerato una parte importante della sua vita, incluso Marco e quel sentimento di cui tutti le parlano e che l’ha portata a tradire i suoi cari. I figli, soprattutto la maggiore Sara, e la famiglia del marito non riescono a perdonarla.

Stefania Rocca
Stefania Rocca

Col sostegno della psicologa Caterina (Stefania Rocca), Monica s’impegna in un difficoltoso processo di recupero della memoria e della sua identità: un percorso imprevedibile e ingannevole, ricco di sogni e allucinazioni, tanto che le sembra di vedere Marco per le strade di Verona. Si tratta in realtà di Stefano (Giuseppe Zeno), il fratello di Marco, che gli somiglia troppo, ed è determinato, come lei, a capire se quel drammatico incidente che ha originato tutto cela delle verità nascoste.

Giuseppe Zeno
Giuseppe Zeno

L’avventura di Monica è anzitutto un viaggio dentro se stessa, attraverso la sua vecchia vita per tornare a capire chi era, e in quella di oggi per riconquistare gli affetti e un’identità finalmente integra.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *