Madama Butterfly, grande successo di pubblico al Teatro Massimo Bellini di Catania

MADAMA BUTTERFLY - www.lesfemmesmagazine.it

CATANIA – E’ un allestimento ricco, elegante e molto raffinato, quello che Lino Privitera, sceglie di fare della Madama Butterfly in questi giorni in scena al Teatro Massimo Bellini di Catania.

madama butterfly - www.lesfemmesmagazine (3)

Le scene e i costumi, ti portano immediatamente dentro la storia di Cio-Cio-San, interpretata da Daria Masiero, cugina dell’indimenticabile Lauretta, che si è formata all’Accademia del Teatro alla Scala di Milano con Luciana Serra, Leyla Gencer, Teresa Berganza e Mirella Freni: artista di grande temperamento, specialista del repertorio di primo Novecento, è stata di recente protagonista di una ripresa dell’Amore dei tre re di Montemezzi al New York City Opera. Le saranno al fianco, nei ruoli di Pinkerton e di Sharpless, rispettivamente il tenore Raffaele Abete e il baritono Enrico Marrucci.

Lo scontro tra le culture, imbastito nel libretto dell’opera, viene subito evidenziato nello scontro stridente tra il servitore e F.B. Pinkerton interpretato da Raffaele Abete. Questa edizione, volge totalmente al femminile, quasi un omaggio alla  donna del 2019, martoriata nell’odierno, così come, anche se per altri gesti, all’epoca della Butterfly. Una metafora che non può sfuggire ad uno spettatore attento e sensibile.

gianna fratta - www.lesfemmesmagazine.it

Infatti, a dirigere l’opera è Gianna Fratta che a una solidissima formazione musicale (pianoforte, composizione e direzione d’orchestra, discipline musicali) ha associato anche gli studi di Giurisprudenza. Bacchetta tra le più affermate del panorama internazionale, ha già affrontato il titolo pucciniano a Lecce e a Spalato e si appresta a debuttare al Festival pucciniano di Torre del Lago, l’estate prossima, con La fanciulla del West.

L’opera è stata presentata in un nuovo, raffinato allestimento scenico, firmato da Lino Privitera su scene e costumi di Alfredo Corno e video di Daniel Arena. Coreografo e regista, collaboratore di firme storiche del teatro musicale contemporaneo – da Sylvano Bussotti a Franco Battiato – l’artista catanese ha deciso di focalizzare l’attenzione sull’eremo della protagonista, divisa tra il distacco dalle tradizioni religiose familiari, da una parte, e il desiderio di abbracciare la nuova vita da cittadina americana.

madama butterfly - www.lesfemmesmagazine (2)

E’ una versione che sottolinea anche il rapporto con la natura, che fa da indicatore dei cambiamenti d’animo della protagonista.

Le scenografie accompagnano in modo egregio tutto l’allestimento e sicuramente a chi scrive è rimasto nel cuore il sipario di bamboo esattamente come l’elegante danza che sottolinea tutti i momenti salienti dell’opera senza invadere la scena, ma bensì sottolineando gli stati d’animo della protagonista.

Video di Messina Web TV

 

Ad un spettatore attendo, non può sfuggire come la modernità ha sposato in modo elegante e sobrio il mondo antico della Butterfly.

Come due modi di essere e di vivere si sposano a dispetto di quanto non fanno i mondi di Cio-Cio- San e quelli di Pinkerton. Basta andare con lo sguardo oltre alle vesti e ai luoghi per capire che il lontano, non è poi così distante.

 
Madama Butterfly
Tragedia giapponese

Libretto di Luigi Illica e Giuseppe Giacosa

Musica di Giacomo Puccini

madama butterfly - www.lesfemmesmagazine (1)
Personaggi e interpreti
Madama Butterfly (Cio-Cio-San): Daria Masiero, Eunhee Kim (11, 14, 16 maggio)
Suzuki: Ilaria Ribezzi
Kate Pinkerton: Sabrina Messina
F.B. Pinkerton: Raffaele Abete, Alessandro Fantoni (11, 14, 16 maggio)
Sharpless: Enrico Marrucci,Giovanni Guagliardo (11, 14, 16 maggio)
Goro: Enrico Zara
Il principe Yamadori: Gianluca Failla
Lo zio bonzo: Francesco Palmieri
Il commissario imperiale: Salvo Di Salvo
L’ufficiale del registro: Gianluca Failla

Orchestra e Coro del Teatro Massimo Bellini

Direttore: Gianna Fratta
Maestro del coro: Luigi Petrozziello
Regia: Lino Privitera

Scene e costumi: Alfredo Corno

Nuovo allestimento scenico
Con sopratitoli in italiano e in inglese a cura di Prescott Studio, Firenze, con Inserra Chair (Montclair State University) e ICAMus, USA

Durata 3 ore (con due intervalli)

Repliche

Martedì 14 maggio 2019 ore 17,30 (Turno S1)
Mercoledì 15 maggio 2019 ore 20,30 (Turno B)
Giovedì 16 maggio 2019 ore 17,30 (Turno S2)
Venerdì 17 maggio 2019 ore 17,30 (Turno C)

Info e acquisto presso il botteghino del Teatro Massimo Bellini.
📩 botteghino@teatromassimobellini.it

🎟️ Acquista i biglietti online qui:
http://bit.ly/2Pw3iur

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *