Il 14 luglio, Milena Privitera presenta il suo libro “La Sicilia nel cuore”

LOC. ESTATE 2019 - PRIVITERA OK

TAORMINA – Tocca al tanto atteso “La Sicilia nel cuore” ( Algra edizioni) di Milena Privitera tenere a battesimo l’edizione 2019 del “Caffè Letterario in Terrazza”, programma estivo del cartellone SPAZIO al SUD, organizzato dall’associazione “Arte&Cultura a Taormina”.

milena privitera - www.lesfemmesmagazine.it

Domenica 14 luglio alle ore 18:30, nella terrazza dell’Hotel Isabella con spettacolare vista sui tetti della Città, la giornalista taorminese di lungo corso, donna di grandi passioni civili e dal forte impegno sociale e culturale che alle buone letture affianca una rara capacità di scrittura, accantonato per l’occasione il ruolo di storica conduttrice della manifestazione, presenterà, infatti, l’ultima sua fatica letteraria dopo i racconti pubblicati in diverse antologie, vincitori tra l’altro dei premi “Racconti tricolore”, “Oceano di carta” e “Racconti siciliani”.

Una sorta di Gran Tour declinato al femminile che propone uno squarcio inedito sulla vita di 15 viaggiatrici realmente vissute che, tra l’Ottocento ed i primi del Novecento, hanno scelto Taormina e la Sicilia come “luogo del cuore”. Donne forti e coraggiose, donne colte ed emancipate che, sfidando ristrette mentalità dell’epoca ed obiettive difficoltà di viaggio, si lasciano alle spalle il progresso e la civiltà di Inghilterra e degli Stati Uniti d’America per approdare in una Sicilia per molti versi ancora arcaica, dalle regole sociali e tradizioni vetuste e contraddittorie, percorrendo in carrozza o a cavallo – a volte arrivando anche travestirsi da uomo per evitare problemi – trazzere polverose e sentieri impervi. Girano la Sicilia, da Taormina a Siracusa, da Palermo all’Etna, narrandone bellezze e contraddizioni, panorami mozzafiato ed aride distese di sciara, mare di smeraldo e cangiante neve che come manto di ermellino ricopre “a Muntagna”, “carusi” sfruttati nelle miniere di zolfo nissene e poveri sopravvissuti al tragico terremoto di Messina.

milena privitera - www.lesfemmesmagazine.it (2)

Viaggi con mete diverse, indotti da motivazioni e propositi diversi, ma tutti accomunati dall’essere anche (o soprattutto?) viaggi interiori. Esperienze completamente diverse dalla vacanza “mordi&fuggi” della nostra attualità, ricca di denaro ma povera di voglia di conoscenza.

Spulciando archivi di biblioteche americane ed inglesi alla ricerca di materiale di prima mano, Milena Privitera con tanta pazienza e grande passione ha ritrovato molte fonti scritte di pugno dalle 15 viaggiatrici e su di esse ha costruito la sua narrazione colta e coinvolgente. Dove la costruzione fantastica accompagna la realtà dei fatti, il linguaggio muta al mutare delle protagoniste, lo stile intimista del diario privato lascia spazio a quello prettamente epistolare di lettere tra amiche, il dialetto siciliano si mischia alla lingua inglese. E così Margareth Elizabeth Fountaine, Speranza von Schwarz, Mabel Frances Hill, Emma Mandel Rice e tutte le altre con le loro storie lontane nel tempo si avvicendano sotto i nostri occhi in una raccolta di racconti che non solo lascia spazio alla fantasia ma, al contrario di un romanzo, per molti di essi lascia anche un finale aperto, foriero di un auspicato sequel.

milena privitera - www.lesfemmesmagazine.it

L’evento, una vera “chicca” nel panorama letterario siciliano, verrà condotto dalla giornalista Maria Teresa Papale, presidente dell’associazione “Arte & Cultura a Taormina” organizzatrice degli appuntamenti di SPAZIO al SUD, sponsorizzati dall’Associazione Albergatori di Taormina, con il patrocinio dell’Assessorato Regionale ai Beni Culturali ed Identità Siciliana, del Comune di Taormina, Fondazione Taormina Arte Sicilia, Club Unesco Taormina, Valli d’Alcantara e d’Agrò, e la partnership dell’associazione culturale calabrese “Piazza Dalì”, del “Gais Hotels Group”e dell’Hotel Isabella messo generosamente a disposizione da Isabella Bambara De Luca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *