Trame di quartiere: Prospettive – Film che raccontano le città

trame di quartiere

logo-trame-di-quartiereCATANIA – Presentato il programma di “Prospettive-film che raccontano le città”, la rassegna cinematografica organizzata da Trame di Quartiere a San Berillo “Non solo film che raccontano le città ma anche le città che raccontano i loro film. ” Dal 4 al 7 ottobre 2018 Trame di Quartiere organizzerà “PROSPETTIVE -film che raccontano le città”, una rassegna cinematografica nel quartiere di San Berillo a Catania.

Il progetto è promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali,Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane e Direzione Generale Cinema. La regista Maria Arena è la direttrice artistica della rassegna affiancata da Massimo Finistrella che è il direttore organizzativo. La rassegna si svilupperà in quattro giornate di proiezioni e incontri all’aperto tra le strade del quartiere di San Berillo con l’obiettivo di promuovere una riflessione propositiva su alcuni temi pregnanti per la città di Catania e i suoi quartieri.

Saranno proposti infatti film e cortometraggi che raccontano storie di periferie urbane e storie di contesti, persone e comunità che vivono situazioni di disagio sociale o economico nelle città. La rassegna prenderà il via giovedì 4 ottobre alle ore 18:00 con la presentazione ufficiale e la proiezione di corti selezionati dal Milano Design Film Festival. Preziosissima la presenza in questa prima giornata, dedicata all’URBANISTICA, della sociologa Marianella Sclavi, fondatrice di Ascolto Attivo che ha progettato e condotto alcuni dei più importanti percorsi di progettazione partecipata realizzati in Italia nell’arco degli ultimi anni.

trame di quartiere 2

Marianella Sclavi parteciperà ad una conversazione sul diritto alla città insieme con Filippo Gravagno, docente di tecnica urbanistica dell’Università di Catania. Il film serale sarà “CITIZEN JANE: BATTLE FOR THE CITY” di Matt Tyrnauer, che racconta l’esperienza dell’attivista Jane Jacobs e le sue battaglie più importanti durante l’era spietata di ‘riqualificazione’ urbana di Robert Moses negli anni ‘60 a New York. Nella seconda serata, 5 ottobre, dedicata alle MIGRAZIONI, tema ampiamente dibattuto in questo periodo storico, saranno proiettati alcuni cortometraggi selezionati dal Festival del cinema africano, Asia e America Latina. La sera verrà proiettato il lungometraggio “IBI” di Andrea Segre, regista rinomato per la sua focalizzazione sulla marginalità di etnie, popoli e culture. L’idea del film nasce dal materiale video prodotto da una donna beninese di nome Ibi, la quale ha iniziato a filmare la sua vita da migrante in Italia per potersi raccontare ai figli e alla madre rimasti nella terra d’origine. ‘’IBI’’ sarà presentato da Matteo Calore, co-autore del film. La conversazione di questa serata dedicata alle migrazioni vedrà inoltre l’intervento di Carlo Colloca dell’Università di Catania, Emanuela Pistone di Isola Quassùd e l’Associazione senegalesi di Catania.

L’ospite principale della terza serata, 6 ottobre, dedicata alla NARRAZIONE, sarà il regista teatrale Gabriele Vacis.

GABRIELE VACIS

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il suo film “LA PAURA si CURA”, viaggio sulle tracce delle paure degli italiani intrapreso in sei diverse città, offre l’occasione per un incontro sul tema della narrazione e di come i racconti sulle città influenzino il modo in cui le viviamo.

Una parte del film è ambientata nel quartiere catanese di Librino e per questo saranno coinvolte anche alcune realtà virtuose come Musicainsieme e I Briganti Rugby.

La serata conclusiva della rassegna, domenica 7 ottobre, sarà dedicata al tema della POVERTA’ con la proiezione del film Gente dei Bagni di Stefania Bona (presente alla proiezione) e Francesca Scalisi.

La conversazione, coordinata da Roberto Ferlito (Comitato Cittadini Attivi San Berillo), vedrà il coinvolgimento degli abitanti di San Berillo. Dalle 20:30 la finale del concorso per cortometraggi indetto da Trame di Quartiere e dedicato al giovane attore Domenico Bisazza.

Prospettive Cartolina retro - Print

I video finalisti, selezionati tra gli oltre duecento arrivati da tutta Italia, racconteranno luoghi ai margini, spazi abbandonati nelle nostre città o storie di persone che vivono condizioni di svantaggio sociale, con l’obiettivo di stimolare uno sguardo positivo e attivo sul territorio e quindi proporre nuove “prospettive” con cui guardare le situazioni narrate. Tutti possono fare parte della giuria popolare che decreterà il vincitore del concorso.

Le proiezioni sono gratuite e i film sono in lingua originale con sottotitoli in italiano. La manifestazione, patrocinata anche dal Comune di Catania, vedrà tra i partner principali il Comitato Cittadini Attivi San Berillo e l’Associazione Senegalesi di Catania, con una collaborazione che mirerà a includere nello staff della rassegna gli abitanti del quartiere San Berillo in un’ottica di inclusione sociale e partecipazione, oltre che il gruppo FAI giovani di Catania che organizzerà tre passeggiate in giro per la città a cui è possibile prenotarsi scrivendo una mail a catania@faigiovani.fondoambiente.it.

Per conoscere nel dettaglio il programma della manifestazione con tutti i titoli dei film, gli ospiti e gli itinerari delle passeggiate è possibile visitare il sito

http://www.prospettive.tramediquartiere.org

oppure seguire l’evento facebook al link https://www.facebook.com/events/550763055379757/

https://www.instagram.com/tramediquartiere/

Programma

https://prospettive.tramediquartiere.org/wp-content/uploads/2018/09/Prospettive-2018-Programma.pdf

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *