“Chi m’ha visto” videointervista con Giuseppe Fiorello e Pierfrancesco Favino

chi m'ha visto (5)

chi m'ha visto (2)

Martino Piccione è un bravissimo chitarrista che collabora con i più grandi divi della musica leggera italiana, solo che nessuno se n’è accorto, perché lui è quello che sul palco sta dietro e i riflettori sono tutti puntati sul cantante famoso. D’altra parte il mondo dello spettacolo è così: non conta quanto vali, conta quanto appari. E tutte le volte che Martino ritorna a casa nel suo paesino in Puglia, deve subire le ironie dei suoi concittadini che lo sfottono per la sua ossessione di diventare un musicista famoso. E allora, con l’aiuto del suo migliore amico Peppino, un “cowboy di paese” con pochi grilli per la testa, decide di mettere in atto un piano strampalato pur di attirare l’attenzione su di sé, e organizza la propria sparizione. 
Ma questo gesto estremo porterà a conseguenze davvero inaspettate… Per i lettori di Les Femmes Magazine la videointervista con Giuseppe Fiorello e Pierfrancesco Favino, ma anche la gallery del film e del party di presentazione del film. Buona visione 

 

NOTE DI REGIA

“Chi m’ha visto” nasce dalla riflessione su due tematiche molto stimolanti e fortemente attuali quali l’identità e il successo, e ci pone di fronte ad una serie di quesiti: oggi è più importante “essere” o “apparire”? E ancora: chi è dotato di un particolare talento, qualunque esso sia, è destinato al successo, oppure il successo è condizionato da altri fattori e il talento è soltanto un’appendice?

 

 

 

chi m'ha visto (10)

 

Viviamo in una società fortemente condizionata dai media e dai social network. Siamo nell’era dei like, dei follower, dell’esserci a tutti i costi e questa voglia di apparire ha progressivamente ribaltando le regole del gioco. Così, se prima il successo di un artista era direttamente proporzionale al suo talento, oggi, troppo spesso, il successo è fortemente correlato alla sovraesposizione e alla capacità di far veicolare la propria immagine sui media.

chi m'ha visto (12)

In definitiva, con questo film abbiamo voluto raccontare proprio questo, una storia sul grande inganno dei media e sulla ricerca del successo da parte di chi ha davvero talento, ma non ha la forza e la caparbietà di sgomitare ed imporsi per arrivare in prima fila.

E allora, in un mondo dove è importante esserci, quindi apparire, anche il non esserci, dunque sparire, diventa improvvisamente una valida alternativa per accendere un riflettore su di sé e far sentire al mondo intero di cosa si è realmente capaci.

“Chi m’ha visto”, che si ispira con assoluta modestia al gusto della commedia all’italiana degli anni ’60 dei Maestri Mario Monicelli, Dino Risi e Luigi Comencini, racconta la storia rocambolesca, comica e grottesca di Martino Piccione, un bravissimo chitarrista che collabora con i più grandi divi della musica leggera italiana, solo che nessuno se n’è accorto, perché lui è quello che sul palco sta dietro e i riflettori sono tutti puntati sul cantante famoso. D’altra parte il mondo dello spettacolo è così: non conta quanto vali, conta quanto appari. E tutte le volte che Martino ritorna a casa nel suo paesino in Puglia, deve subire le ironie dei suoi concittadini che lo sfottono per la sua ossessione di diventare un musicista famoso. E allora, con l’aiuto del suo migliore amico Peppino, un “cowboy di paese” con pochi grilli per la testa, decide di mettere in atto un piano strampalato pur di attirare l’attenzione su di sé, e organizza la propria sparizione. 
Ma questo gesto estremo porterà a conseguenze davvero inaspettate…

Ambientata nella Puglia dei nostri giorni ed ispirata ad una storia vera, la pellicola riflette all’interno di un contesto allegro e spensierato l’ amara realtà in cui viviamo: spesso in nome di una esagerata ed effimera apparenza, dimentichiamo la sostanza delle cose.

chi m'ha visto (1)

Il film vede protagonisti anche Mariela Garriga, Dino Abbrescia e la partecipazione di Sabrina Impacciatore, insieme a quella di tantissimi altri ospiti sorprendenti, eccezionalmente in prestito al cinema per l’occasione.

Prodotta da Iblafilm, R.O.S.A Production, Rodeo Drive con RAI CINEMA e distribuito da  01 Distribution, la pellicola è stata realizzata con il sostegno della Regione Lazio – Fondo regionale per il cinema e l’audiovisivo e anche il contributo della Regione Puglia e dell’Apulia Film Commission.

chi m'ha visto (3)

“Chi m’ha visto” rappresenta il debutto alla regia di Alessandro Pondi, scrittore e sceneggiatore che per il cinema ha firmato sia pellicole d’autore come “K il bandito” di Martin Donovan, “Litium Cospiracy” di Davide Marengo, “Mio papà” di Giulio Base, che commedie sentimentali come “Poli Opposti” e film campione di incassi come “Natale a Beverly Hills” e “Natale in Sud Africa”.

CAST DEL FILM

PIERFRANCESCO FAVINO

GIUSEPPE FIORELLO

MARIELA GARRIGA

DINO ABBRESCIA

MARIOLINA DE FANO

MICHELE SINISI

MAURIZIO LOMBARDI

ORIANA CELENTANO

FRANCESCO LONGO

GIANNI COLAJEMMA

CESARE PASIMENI

VITO FACCIOLLA

DELIA TACCARELLI

DALILA TROVISI

SABRINA IMPACCIATORE

PARTECIPA ALLA CONVERSAZIONE SU #CHIMHAVISTO
Pagina Facebook ufficiale:

http://www.facebook.com/Chimhavistoilfilm/

 

GALLERY DEL FILM E DEL PARTY DI PRESENTAZIONE CON NUMEROSI OSPITI

chi m'ha visto (5)
chi m'ha visto (4)
chi m'ha visto (1)
chi m'ha visto (1)
chi m'ha visto (2)
chi m'ha visto (3)
chi m'ha visto (6)
chi m'ha visto (7)
chi m'ha visto (12)
chi m'ha visto (11)
chi m'ha visto (10)
chi m'ha visto (9)
chi m'ha visto (8)
chi m'ha visto (13)
chi m'ha visto party (1)
chi m'ha visto party (2)
chi m'ha visto party (3)
chi m'ha visto party (4)
chi m'ha visto party (9)
chi m'ha visto party (8)
chi m'ha visto party (7)
chi m'ha visto party (6)
chi m'ha visto party (5)

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *